aprile 2009


Le temps file ses jours

Molti di voi erano presenti, altri lo hanno saputo via e-mail, altri ancora non lo sanno. Il 19 aprile la Casa di Galgagnano, sino ad ora sede centrale della Stella del Mattino ed unica sede residenziale, ha terminato la sua attività ed ha chiuso i battenti, a parte le incombenze tecniche che si protrarranno ancora per qualche tempo. Un esperienza iniziata circa 15 anni or sono, figlia di un impulso iniziale in tutto o in parte esaurito, richiede un’eutanasia per lasciare spazio incondizionato al nuovo.

Che in quanto tale non ha ancora forma. Non vi sarà più, per poco o per sempre, un luogo fisico della Stella del Mattino nel quale le persone si possano riunire e soggiornare. La fine di un’era, l’inizio di un’altra.
Contemporaneamente vi è un cambio nella distribuzione delle responsabilità: Jiso Giuseppe Forzani lascia la conduzione della Comunità Stella del Mattino e tale responsabilità è affidata a Mauricio Yushin Marassi.
Potete leggere qui l’annuncio di Jiso, annuncio che è anche l’ultimo post pubblicato sulla pagina dedicata alla Casa di Galgagnano, pagina che rimane come archivio delle attività svolte in questi anni.

L’amico G.S., che oggi si sposa ed al quale auguriamo la serenità in tutte le innumerevoli, incredibili, impensabili gioie del matrimonio, ci invia una poesia di Ryokan:

Null’altro da offrire;
sii paziente e guarda
un fiore di loto
in un piccolo vaso.
 みあへする         Miahe suru 
ものこそなけれ monokoso nakere
小 瓶なる ogame naru
蓮の花を hachisuno hana wo
見つつしのばせ mitsutsu shinobase

Ryokan, 良寛, nato a Izumozaki (Niigata), 1758-1831, monaco zen, poeta e calligrafo; nell’omaggio del premio Nobel Kawabata Yasunari “perseguì la letteratura nello spirito buddhista di un viso sorridente e gentili parole”.

Azzeramento
(Divenire l’ essere p. 69)

Ecco infine l’azzeramento

Il vento ha spazzato ogni cosa

Entra in una porta vuota

Senza fischio

Senza ostacolo

Dolce Mapie

Ecco il salto

Entra ed esce

Passa

Se il vento si posa

In questa terra senza foglie

Quale albero darà gemma,

Da quale frutto

Ricevere nutrimento

SC, 11 04 09 h.9.35

> …quel balzo al di là è qualcosa che si compie con il corpo e con lo
spirito, non con lo spirito soltanto. (Divenire l’essere pag. 70)

Mi scuso. Il conflitto d’interessi -seppur di moda- vorrebbe mi astenessi. Pubblicare una scheda di approfondimento di un mio libro non è il massimo dell’eleganza, quantomeno. Ma così van le cose del mondo. JJ ha approntato una scheda del mio ultimo, un lavoro veramente faticoso (il suo) se pensate che per redigere la scheda ha letto due volte questo libro sulla Cina. Ne è uscito un lavoro accurato, forse un poco encomiastico ma estremamente utile per chi voglia sapere, capire -magari senza leggerle- che cosa contengono le 400 pagine di quel testo.

Il viaggio continua

Dopo il volume Il Buddismo mahayana attraverso i luoghi, i tempi e le culture. L’india e cenni sul Tibet; il viaggio del dharma, continua attraverso la sterminata Cina,

(altro…)

Una vignetta di Gianfalco