febbraio 2008


Ieri sera mia moglie ed io eravamo seduti a tavola, parlando delle cose della vita.

famiglia.gif

Quando siamo arrivati a parlare di vita e di morte, con aria grave le ho detto: “Non mi lasciare mai vivere in stato vegetativo, in dipendenza completa da una macchina e alimentato da una flebo. Se mi dovessi vedere in questo stato, spegni gli apparecchi che mi tengono in vita”.
Lei si è alzata, ha spento il televisore, ha spento il computer e mi ha tolto la birra!

Anima mia
Apri gli occhi
Sorridi
Ora non è altro tempo.
Sulle tue labbra

katsushika.JPG

Lascia il sigillo
Di questo incontro,
Non smettere mai di fissarmi
Poiché
Anche se andassi incontro alla morte
Con il tuo sguardo
Non sarei più solo.


s.c.
24 01 08 h. 20.10

Nuovo

A Massa Carrara, nei giorni 20 e 21 febbraio, presso la Biblioteca Diocesana, si terrà un seminario di studio dal titolo “L’iniziazione: cultura, rito, religione“. Sono invitati studiosi e studenti interessati alla materia.
Il seminario è organizzato dall’Ufficio Scuola della diocesi, in collaborazione con la Scuola Diocesana di Formazione Teologica e l’Ufficio Migrantes.

Il programma dei lavori:

Prima Giornata: Mercoledì 20 febbraio – ore 10:00

  • -Don Luca Franceschini, delegato diocesano per il dialogo ecumenico e interreligioso:
    “Dalle origini del cristianesimo alle diverse tradizioni ecclesiali in Oriente e in Occidente”
  • – ore 11.00

  • -Pier Giorgio Solinas, docente di Etnologia presso l’Università degli Studi di Siena:
    “Analisi antropologica dell’iniziazione”
  • – break

    – ore 14.30-17.00 gruppi di studio

    Seconda Giornata: Giovedì 21 febbraio

    – ore 9.30

  • -Mauricio Alberto Yushin Marassi, praticante buddista, docente di Buddismo presso l’Università di Urbino:
    Iniziazione e trasmissione buddista
  • – ore 10.30

  • -Iman Koudsi, responsabile culturale del Centro Islamico in Reggio Emilia: “Islam: Iniziazione come ritorno”
  • – ore 11.30

  • -Angelo Tonelli, autore, regista teatrale, poeta, studioso e traduttore di classici greci:
    “Eleusi, Dioniso, Orfeo. La sapienza e la tragedia greca come forme di iniziazione”
  • – ore 14.30-17.00 gruppi di studio

Partecipazione gratuita; si rilascia attestato di frequenza su richiesta.
La partecipazione ai gruppi di studio è libera, con iscrizione al termine delle relazioni.
Presso Biblioteca Diocesana, Via dei Colli, 2, Massa.
Info: 3201140420; 3290088655; 058541232; bibliosemi@tiscali.it

Contrariamente alle nostre abitudini e convinzioni, pubblichiamo un video nel quale un tema delicato, importante viene trattato, anche, con un linguaggio volgare, esplicito, provocatorio. Ci scusiamo anticipatamente per questo eccesso, consigliamo il pubblico di non guardarlo per non rimanere offesi da certe espressioni. Tuttavia il tema delle indicazioni alle persone da parte della chiesa, delle chiese a proposito di ciò che è lecito o illecito, buono o cattivo nella loro vita personale, privata, è attinente al senso per cui esiste questo blog per cui ci sentiamo quasi in dovere di pubblicarlo.
Nel caso, potete postare le vostre proteste come commenti, potremmo anche decidere di eliminare questo video dal blog della Stella. Ma, in quel caso, ciò avverrebbe in seguito ad una riflessione e non in un impeto di autocensura.

mym

Here in English…

Tempo addietro, subito dopo la caduta del governo Prodi, pubblicammo un post intitolato Mastelliade nel quale chiedevamo alla chiesa cattolica italiana di prender posizione nei confronti dei politici che, a nostro parere per mero calcolo, si proclamano cristiani, cattolici. Nei commenti di quel post segnalammo la lettera aperta di monsignor Bettazzi, un garbato riconoscimento allo stile etico di Prodi e del suo governo.

Bernadette Soubirous

Oggi pubblichiamo, invece, la lettera di Paolo Farinella, che si firma “prete di Genova”, dal tono nettamente diverso. Una lettera accorata, anche enfatica, dove ad una certa classe politica, appartenente soprattutto -ma non solo- ad una parte dello schieramento politico italiano ed a una parte della Chiesa Cattolica viene indirizzata quasi un’invettiva, nella quale don Farinella non vede altra possibilità -per salvarci dal degrado pubblico- che quella di affidarci alla madonna di Lourdes…..

Lettera aperta alla Madonna di Lourdes

A tutte le Amiche e tutti gli Amici, via internet!
Ritornano Berlusconi, Casini, Fini, Mastella e Storace!
Non ci resta che la Madonna di Lourdes, nella speranza che almeno lei possa fare qualcosa per l’Italia dove Padre Pio protegge il clan Mastella, Santa Rosalia piange il cattolicissimo Cuffaro condannato a cinque anni per complicità in «mafia personalizzata» e Santa Agata di Catania si affida alla mafia per la sua onorata processione. Madonna di Lourdes, confidiamo in te!

(altro…)

Chiunque abbia un passato ha tra le sue pieghe un pensiero, qualcuno a cui dedicare la morbida musica che Butchlazy ci presenta: “Dove sei?”

Con un poco di ritardo pubblichiamo la consueta “puntata” di Interviste Intraviste.

Edgar

Durante la pausa pranzo intravedo per caso il noto scrittore a un tavolino del bar e mi precipito dentro. Lui ha appena terminato di scolare una bottiglia di gin e ne sta ordinando un’altra.

Scusi l’intrusione. Accetterebbe un’intervista al volo?
“Perché no… Vuole favorire?”

RAVEN

No, grazie. Ehi, andiamoci piano con quella roba!
“È tutta generosità nei confronti dei miei nemici. Così, quando verrò trovato cadavere, potranno sempre scaricare la colpa sul delirium tremens.”

Una vita all’insegna dell’horror, eh?
“Perché, dove lo vede?”

(altro…)

Pagina successiva »