Di seguito trovate l’archivio delle mail inviate alla mailing list NotiziedallaStella@. Vi ricordiamo che per cancellare definitivamente il proprio indirizzo dalla mail list è sufficiente inviare una mail (anche vuota) all’indirizzo:
notiziedallastella-unsubscribe@lastelladelmattino.org

-Mail del 26 febbraio 2017
Buongiorno,
Occupo nuovamente uno spazio nella vostra casella di posta per segnalarvi che abbiamo pubblicato in formato digitale la seconda edizione della traduzione italiana di Shōbōgenzō Bendōwa, di Dōgen. Potete liberamente scaricarlo da questa pagina in formato .pdf ed .epub.
Sono trascorsi 27 anni da quella che fu la prima pubblicazione della Stella. Non erano più i tempi pioneristici del Dojo di Torino -1970 e dintorni- tuttavia di Dōgen, in italiano, non vi era ancora nulla e per una Casa Editrice uscire con un libro del genere era andare incontro a perdite sicure. Non ostante ciò la Marietti, -ovvero don Balletto che la dirigeva- diede fiducia all’iniziativa senza alcun calcolo economico. Anzi, incredibilmente, ci diedero persino un piccolo anticipo sui futuri guadagni che avrebbe generato il libro. Chi sa, oggi, come sia impossibile (se non sborsando alcune migliaia di euri) pubblicare un testo del genere, comprenderà il mio attuale stupore.
In questa nuova edizione abbiamo lasciato il testo originale pressoché intatto, aggiungendo alcune note esplicative e laddove sono state operate delle variazioni, anche piccole, lo abbiamo segnalato.
Qui trovate altre informazione su questa pubblicazione
Un saluto
Mauricio Y. Marassi

-Mail del 24 dicembre 2016
Buongiorno,
È appena stata pubblicata, in digitale, una nuova edizione de La Via Maestra, un testo dedicato al significato di “trasmissione” nel buddismo zen e alla chiarificazione di quella figura che in Occidente è definita “maestro zen”. Interamente rinnovato rispetto all’edizione precedente, il testo è indirizzato sia a chi ha già una lunga frequentazione con il buddismo zen sia a chi intenda iniziare a praticarlo in modo completo, approfondito e si chieda come cercare la persona adatta a consigliarlo. Non è una lettura semplice, ha un grado di difficoltà superiore al precedente Piccola guida al buddismo zen, il tema è sottile e difficile da trattare. Confido però che coloro che sono interessati ad un tale argomento siano persone in grado di maneggiarlo al livello al quale lo propongo.
Potete scaricare liberamente, da questa pagina, il libro in due formati, pdf ed epub.
Trovate qui ulteriori informazioni
Buon Natale
Mauricio Yushin Marassi

-Mail del 26 ottobre 2016
Buonasera,
Abbiamo appena pubblicato la versione digitale del libro Piccola guida al buddismo zen nelle terre del tramonto. Potete liberamente scaricarlo da questa pagina, in due formati: epub e pdf, in modo che possiate leggerlo su uno schermo oppure su carta, una volta stampato. Il testo è interamente rinnovato, praticamente riscritto daccapo anche se è rimasta intatta la struttura, ovvero i due filoni dai quali è composto (la storia di Medith e la storia dello zen) ed ho mantenuto lo stesso ordine degli argomenti rinnovandone completamente i contenuti. Penso che ora possa essere un’utile lettura sia per chi desidera iniziare ad avvicinarsi alla pratica, ai significati ed alla storia dello zen, sia per chi invece già percorre quella via e voglia fare un piccolo ripasso.
Qui trovate ulteriori informazioni.

Buona lettura
Mauricio Yushin Marassi

-Mail del 31 maggio 2016

Buongiorno,
Quasi un’intera stagione è trascorsa da quando vi ho annunciato la pubblicazione della traduzione italiana del “Discorso di risveglio alla fede secondo il veicolo universale”.
Ringraziamo tutti coloro che ci hanno richiesto una o più copie, attendendo poi con pazienza i tempi a volte inspiegabilmente lunghi delle Poste Italiane.
Grazie alla vostra collaborazione e generosità abbiamo coperto la maggior parte delle spese.
È stata un’avventura complessa e interessante: copie del testo ci sono state richieste dall’Australia, dal Giappone e dagli Stati Uniti, oltre che dall’Italia, dalla Svizzera, dalla Spagna e dall’Austria. Più di mille e cinquecento mail sono state scambiate tra voi e noi.

Abbiamo ancora in giacenza alcune copie: se qualcuno avesse avuto l’intenzione di leggere il libro ma poi si fosse scordato di chiedercelo c’è ancora la possibilità di farlo, presto anche l’indirizzo servizio@lastelladelmattino.org al quale potete rivolgervi per informazioni, tornerà nel silenzio.

Grazie
Buona estate
Mauricio Yushin Marassi

-Mail del 30 marzo 2016
Buongiorno,
Come preannunciato a fine novembre, sono lieto di comunicarvi che è stato pubblicato il testo “Discorso di risveglio alla fede secondo il veicolo universale”, traduzione di un’opera realizzata in Cina, nel VI secolo, chiamata Dàshéng Qǐxìn Lùn.
Anche il lavoro di redazione ha richiesto molto tempo: l’elevato numero di note, le lingue e le scritture usate hanno protratto per più di due mesi il lavoro di rifinitura.
La Stella ha versato un contributo per la pubblicazione. In cambio abbiamo ricevuto numerose copie del libro. Ovviamente queste copie non sono in vendita, però se attraverso il vostro aiuto riusciamo a ricostituire il fondo per nuove pubblicazioni, la prossima volta potremo pubblicare un altro libro, anche tra quelli che le case editrici difficilmente mettono in catalogo perché pensano (forse a ragione) che non molti siano interessati a sapere come funziona, nel profondo, il loro spirito/mente e quale tipo di vita interiore sia necessaria per realizzare nella quotidianità la dissoluzione della sofferenza.
Se desiderate ricevere una o più copie di questo libro, potete chiedere istruzioni a: servizio@lastelladelmattino.org

Grazie
Buona primavera
Mauricio Yushin Marassi

-Mail del 29 novembre 2015
Buongiorno,
L’occasione di comparire nella vostra casella di posta mi è data da un nuovo libro della Stella. Un libro ora in preparazione presso l’Editore Marietti.
Questa è quindi una mail di … preavviso.
Si tratta di un libro speciale e vorrei suscitare il vostro interesse in anticipo. Forse gioverà avere il tempo di approfondire.
Il titolo italiano sarà “Discorso di risveglio alla fede secondo il veicolo universale”. È la traduzione di un’opera realizzata in Cina, nel VI secolo, chiamata Dàshéng Qǐxìn Lùn. L’autore si è abilmente nascosto nell’anonimato ed è tuttora sconosciuto. È forse il testo più importante del buddismo estremo orientale. Non solo del buddismo: larga parte della cultura di quell’area ne è stata, in vario modo, influenzata.
Il missionario battista Timothy Richard, che a fine ‘800 per primo lo tradusse in una lingua occidentale, ne fu così affascinato da tentare di presentarlo come l’opera -cristiana- di un discepolo dell’apostolo Tommaso. E scrisse: “Uno dei più importanti libri del mondo […] dopo la Bibbia, il Corano, i Classici Confuciani e i Veda […] è da considerare subito dopo, ovvero il quinto tra i libri sacri del mondo” e poi: “Questo libro è bramanico e buddhista, indiano e occidentale. È profondamente filosofico, ricorda fortemente Hegel e Berkeley”.
Se poi aggiungiamo che vi si offre la più accurata analisi della mente mai realizzata, sino al punto d’incontro tra universale e personale, penso sia più chiaro perché stimolare il vostro interesse.
Trovare un editore non è stato facile, solo grazie ad un notevole contributo economico da parte della Stella è stato possibile. In cambio avremo delle copie, che a suo tempo vi proporrò, così, se volete, potrete collaborare a ricostituire i fondi utilizzati, affinché si possano usare ancora.
Un saluto ed un augurio che l’imminente periodo del Natale e della fine dell’anno sia da tutti trascorso in serenità
Mauricio Yushin Marassi

-Mail del 24 giugno 2015
Incontrarsi al cuore
Buongiorno,
Scrivo questa mail per segnalarvi l’uscita di un nuovo libro: “Incontrarsi al cuore. Un dialogo cristiano-buddista sull’amore-compassione”. Scritto a 4 mani con fra’ Matteo Nicolini-Zani del monastero di Bose, è il tentativo di un buddista nato cristiano e di un cristiano aperto al buddismo di guardarsi ciascuno con gli occhi dell’altro.
L’introduzione è di Jiso Forzani, l’editore è Pazzini. È reperibile sia on line che in libreria.
Il prezzo è modico: 12,5 euro per 136 pagine.
Offre alcune novità, sia nel metodo che nei contenuti e non è un libro “di maniera”.
Buona estate
Mauricio Yushin Marassi

Mail del primo marzo 2014
La Via Libera in e-book
Buongiorno,
Compaio all’improvviso nella vostra casella di posta per segnalarvi due opportunità.
La Stella ha pubblicato la versione e-book de La via libera: la potete scaricare liberamente in questa pagina.
Il formato è .pdf: non è il migliore, ha però il pregio di essere leggero e con i font “embedded”, per questo è leggibile anche da chi non ha il computer attrezzato con set di caratteri speciali.
La seconda segnalazione è relativa al volantino che vi allego: a giugno la Stella a Camaldoli.
Se avete difficoltà a visualizzare il file allegato: prima di aprirlo salvatelo sul vostro PC, oppure scaricatelo direttamente qui.
Buona primavera
Mauricio Yushin Marassi

Mail del 24 aprile 2013
Obiettivo raggiunto
Buongiorno,
Il libro pubblicato dalla Stella del Mattino dal titolo “La via libera. Etica buddista, etica occidentale” è stato distribuito in 211 copie, di cui circa 30 gratuitamente. A fronte di una spesa di 2214€, comprensiva di impaginazione, redazione, stampa e spedizione abbiamo ricevuto donazioni per 2210€. Significa che la somma impiegata è ricostituita e pronta ad essere utilizzata per un’altra operazione editoriale.
Ringraziamo tutti quelli che hanno partecipato con le loro donazioni a far sì che questo risultato potesse essere raggiunto.
D’ora in poi, sino ad esaurimento delle copie stampate, il libro verrà distribuito gratuitamente a fronte delle sole spese di spedizione.
Se desiderate riceverlo scrivete a servizio@lastelladelmattino.org
Un saluto
Mauricio Yūshin Marassi

-Maildel 2 marzo 2013
Pubblicato La Via Libera
Buongiorno,
A due anni dall’uscita de Il Sutra del Diamante. La cerca del paradiso, sono lieto di annunciarvi la pubblicazione del nuovo libro della Stella del Mattino. Si intitola “La via libera. Etica buddista, etica occidentale”, 180 pagine in formato 14×21.
Anche questa volta le mani che hanno scritto il testo sono quattro: per l’etica occidentale ha lavorato Gennaro Iorio, per l’etica buddista il sottoscritto.
Attiro la vostra attenzione su due di elementi.
È sempre difficile pubblicare testi specialistici di argomento religioso: non generano guadagni, gli editori non vogliono rischiare. Dopo quasi un anno di tentativi e di richieste di somme di denaro a nostro avviso ingiustificate, abbiamo compiuto un passo rischioso e affascinante: abbiamo pubblicato in proprio, con il logo ed il marchio della Stella del Mattino, un nostro ISBN, insomma … una cosa seria.
Tuttavia la Stella del Mattino non ha fini di lucro, non possiamo vendere alcunché, né in realtà abbiamo interesse farlo. Abbiamo fatto stampare alcune centinaia di copie che sono qui, fresche fruscianti.
Se volete, ve le possiamo spedire: gratuitamente o a fronte di una donazione.
Se desiderate ricevere una o più copie de La via libera. Etica buddista, etica occidentale scrivete a: servizio@lastelladelmattino.org riceverete presto nostre notizie.

Un saluto

Mauricio Yūshin Marassi
PS: questa mail, con il permesso di padre Luciano, è stata spedita anche alle persone che hanno dato la loro disponibilità a ricevere posta dalla Comunità Vangelo e Zen. Speriamo di non essere importuni.

-Mail del 3 novembre 2012
Buongiorno,
Dopo più di un anno di silenzio, eccomi a voi per segnalare un evento. A Urbino, il 10 ottobre, verrà presentato l’ultimo libro pubblicato dalla Stella: Il Sutra del Diamante, la cerca del paradiso. Sarà un’occasione che vedrà riunite tutte le persone che, sino ad ora separatamente, hanno collaborato alla sua stesura e pubblicazione. Con piacere vi invitiamo a partecipare e a far conoscere l’iniziativa.
Vi allego l’invito e la locandina.
Trovate qui altre informazioni.
Buon autunno
Mauricio Y. Marassi

-Mail del 16 aprile 2011
Il Diamante
Buongiorno,
Dopo quattro mesi di silenzio torno a voi con una buona notizia. Grazie alla partecipazione attiva di molte persone, all’aiuto economico della Fondazione ARBOR, alla cura ed all’attenzione delle redattrici della Marietti, dopo quasi tre anni di lavoro è giunta in libreria la traduzione commentata del Sutra del diamante:
Il sutra del diamante, la cerca del paradiso, a c. di Mauricio Y. Marassi, con un saggio filosofico di Gennaro Iorio, Marietti, Genova-Milano 2011.
È la prima traduzione italiana realizzata direttamente dal sanscrito e accompagnata da un dettagliato commento. Questa edizione è arricchita da un saggio filosofico che esplora il filo linguistico della mistica occidentale a partire dalle origini, sino a realizzare un parallelo riguardo alla funzionalità espressiva dell’anima orientale e dell’anima occidentale della mistica.
La Stella del Mattino ha dato un contributo affinché la pubblicazione fosse possibile, per questo dispone di un certo numero di copie grazie alle quali potrebbe rientrare, almeno in parte, di quel contributo.
Se desiderate una o più copie del Diamante e volete contribuire ad esaurire quelle in possesso della Stella, potete scrivere a Paolo Sacchi all’indirizzo sacchidoc45libero.it e riceverete le istruzioni per far sì che il libro vi venga recapitato a casa.
Un saluto

mym

-Mail del 1 dicembre 2010
Democrazia, diritti, religione
Buongiorno,
L’anno volge al termine l’ora legale pare rendere le giornate ancora più brevi, la luce del sole acquista maggior valore.
La settimana scorsa, a Torino, la Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni ha organizzato un convegno dal titolo Democrazia, diritti umani, libertà religiosa: rapporti con il pensiero laico, il cattolicesimo e le altre confessioni religiose, un titolo che -temo involontariamente- testimonia della ragion di vita della Consulta: porre al centro il cattolicesimo mentre le altre confessioni sono, appunto, “le altre”, dice quanto vi sia da lavorare affinché il pensiero laico, non condizionato da una parte, abbia libero e pieno corso.
A quel convegno è stata invitata la Stella del Mattino, nella persona di Paolo Sacchi.
Vi offriamo qui -in formato pdf- la sua relazione, dal titolo Pratica buddista e sue ricadute sul tessuto sociale
Non sapendo se avremo occasione di “sentirci” prima del nuovo anno, auguro a tutti che il presente sia denso di favorevoli auspici e che il nuovo anno sia il terreno dove possano sbocciare liberamente.
Un saluto a tutti

mym

-Mail del 6 settembre 2010
La verità del futuro
Buongiorno,
Finita l’estate riprendiamo il rapporto aperiodico con i nostri lettori.
Questa volta, almeno nella forma, un testo insolito. Da quasi un anno Jiso Forzani vive e lavora a Parigi dove svolge il ruolo di Direttore Europeo del Soto Zen. Ogni tanto ci invia un breve elzeviro, un reportage delle sue “avventure” nella Ville Lumière e nei mesi scorsi ne abbiamo pubblicato qui una puntata. Questa volta, invece, abbiamo pensato di offrirvi con questo mezzo, nell’allegato, la sua breve prosa levigata. Il tema, vicino a quello delle ultime mail che vi ho inviato, verte -anche- sul presente nato dal nostro passato, un passato che ha bisogno di essere ben riconosciuto se vogliamo un futuro più vero.
Un saluto a tutti

mym

– Mail del 10 luglio 2010
Tonache e bottoni
Buongiorno,
Chi di voi avrà avuto la pazienza di leggere le mail precedenti, avrà notato da parte mia un certo criticismo nei confronti dell’attuale “stato dello zen”. Alcuni mi hanno scritto per chiedermi con chi ce l’abbia o contro chi stia parlando. Non ce l’ho con “loro” o con “quelli che”, me la prendo con noi: a vario titolo siamo tutti responsabili dello stato delle cose. Il mio modo per tentare di rimediare è rifletterci, scrivere queste considerazioni, comportarmi di conseguenza.
Ho detto “rimediare” e non vorrei mi si fraintendesse: i nostri errori sono stati così profondi che per “rimediare” temo non vi sia altro modo che fare come con la tonaca dei preti di una volta quando, arrivati infondo alla lunga allacciatura, si rendevano conto che avevano iniziato unendo il primo bottone all’asola sbagliata. Sbagliata secondo me.
Il breve testo che vi allego è, a mio modo, la proposta di iniziare a slacciare un altro bottone, a ritroso.
Vi auguro un’estate serena

mym

-Mail del 2 giugno 2010
Buongiorno,
Durante l’ultimo fine settimana di maggio, al Forte di Bard in Valle d’Aosta, si è svolta la prima edizione de I Colloqui. Il tema di quest’anno aveva per titolo La ricerca e cura del sé. L’argomento è stato affrontato e sviluppato da molti punti di vista, politico, filosofico, psicologico, religioso, economico, artistico, giornalistico… La maggior parte degli interventi ha avuto come corollario la constatazione di quanto la coscienza del senso del nostro agire sia spesso soverchiata dall’attenzione ad ottenere un risultato quantitativo. La manifestazione si è quindi rivelata un momento di convergenza di molte competenze a stimolo di una cultura più attenta al perché rispetto al che cosa.
Vi allego, in formato pdf, il mio contributo a quel convegno dal titolo Solo un’impossibile impresa può liberare l’uomo nell’infinito. Nelle mie intenzioni, un piccolo passo nella ricerca di una direzione percorribile dal buddismo zen nel processo della sua inculturazione in Europa, in Italia.
Un cordiale saluto

mym

-Mail del 25 aprile 2010
Buongiorno,
Allego una breve riflessione che, per molti versi, fa parte della propensione al dialogo della Stella del Mattino. Dialogo presente già nell’origine della nota allegata: l’idea è nata in seguito alla lettura di un testo, una voce enciclopedica sul monachesimo, redatta da Enzo Bianchi, priore di Bose. I riferimenti culturali utilizzati sono -quasi tutti- di autori cristiani, infine il senso espresso sino a un notevole grado di profondità è condivisibile sia in ambito cristiano che buddista. Si potrebbe dire che quel senso si colloca in un area -l’atteggiamento esistenziale dell’uomo di religione- che quelle due tradizioni religiose in parte condividono: le loro differenze, infatti, risiedono nelle premesse e negli scopi per le quali esistono.
Se volete esprimere un parere, un commento, potete farlo qui.
Vi saluta, augurandovi serenità

mym

-Mail del 28 febbraio 2010
Buongiorno,
La conferenza di Jiso Forzani, a Torino, su “La pratica Zen tra laicità e religione” ha avuto buon successo, partecipazione, interesse, discussione. Ora ne abbiamo il testo scritto che vi offriamo qui in formato pdf.
In occasione di quella conferenza la Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni ha invitato la Stella del Mattino a partecipare all’attività della Consulta. Ci siamo consultati qui sul sito, per e-mail, per telefono… La conclusione è che due delegati della Stella potranno partecipare alle assemblee della Consulta condividendo le sue attività quando e come lo riterranno opportuno. Nel mentre vigileranno affinché la nostra presenza non venga strumentalizzata a fini anticattolici, antislamici ecc., oppure a fini politici di parte. Se ciò si verificasse usciremmo lestamente dalla comune.
Nel frattempo ci hanno segnalato che la citata Consulta Torinese per la Laicità “gode” di una sorta di ostracismo su Facebook: come potete vedere qui volendo accedere da quella pagina di Facebook ai link della Consulta -a parte quello della home del sito ufficiale- appare la scritta: “Spiacenti. Il link che stai tentano di visitare è stato considerato offensivo dagli utenti di Facebook.”.
Dal momento che non è possibile avere alcuna spiegazione da Facebook, se qualcuno di voi sa il perché di ciò, potrebbe per favore farmelo conoscere? Grazie (5 gennaio 2011: il problema è risolto, la Consulta compare regolarmente su Facebook. Non vi è stata alcuna spiegazione da parte di FB)
Cordiali saluti

mym

-Mail del 14 febbraio 2010
Buongiorno,
Torno a contattarvi a breve tempo dall’ultima volta, per avvisarvi di un evento che si svolgerà giovedì 18 febbraio in quel di Torino.
Il protagonista sarà Giuseppe Jiso Forzani, ora Direttore dell’ufficio Europeo del Buddismo Soto Zen di Parigi, e sino all’anno scorso direttore responsabile della Stella del Mattino.
I dettagli nell’allegato
Un saluto

mym

-Mail del 6 febbraio 2010
Cari tutti, buonasera
Mi auguro che la vostra salute sia buona e che ogni cosa scorra per il meglio nella vostra vita.
Vi allego un breve documento che costituisce, come il precedente, una riflessione destinata a coloro i quali si riconoscono nel percorso della Stella del Mattino. Ve lo propongo, pensando che possa essere di stimolo a chiunque si interessi di religione come percorso intimo, legato agli esiti irrinunciabili della propria vita.
Cercherò di rispondere a tutti coloro che mi scriveranno. Se dovessi tardare: vi chiedo scusa in anticipo.
Se volete partecipare ai commenti su questo scritto sul sito web della Stella, li trovate qui
Un saluto

mym

-Mail del 16 gennaio 2010
Buongiorno, buon anno
Il breve documento che vi allego è una riflessione destinata soprattutto a coloro i quali si riconoscono nel percorso della Stella del Mattino ma, certamente, è una proposta di dialogo e riflessione per chiunque abbia la pazienza di dedicarvi un poco di tempo. Nelle settimane scorse, è già stato inviato alle persone che da anni mantengono un rapporto attivo con questa comunità, che perciò sono la comunità, e da questo invio è nata un’ampia discussione che potete trovare qui.
Questa mail list è molto estesa, non so se potrò sostenere un confronto con tutti voi, però non è escluso, perciò se volete porre delle domande: prego. Vi consiglio, però, di leggere prima quelle che -durante la discussione- hanno già avuto risposta.
Lo stesso documento è disponibile qui in inglese, francese e giapponese.

mym

-Mail del giorno 24 dicembre 2009
Buongiorno,
La Stella del Mattino nasce a Genova nel 1987 (cfr. Wikipedia) con una vocazione interreligiosa segnata dalla presenza, che continua tuttora, di padre Luciano Mazzocchi nel Consiglio Direttivo quale Consigliere Cristiano. Il rapporto con il cristianesimo è perciò un’attività interna alla comunità e non un atto verso l’esterno. Questo è evidente nel documento che avete ricevuto nella mail precedente -e del quale contiamo presto di proporvi uno o più commenti di parte cristiana- dove la critica al cristianesimo non è oppositiva ma collaborativa. Non è una pratica nuova, non è la prima volta che buddismo e cristianesimo collaborano apertamente: cfr. per es. M. Nicolini-Zani, La via radiosa per l’oriente, Qiqajon 2006, pp. 179 ss.
Lo scorso 15 novembre, presso la Comunità di Bose vi è stato un incontro, in forma di seminario, dal titolo “Buddismo e cristianesimo a confronto” che rappresenta un nuovo capitolo dell’attività della Stella in area cristiana. Il testo scritto del seminario (15 cartelle in formato pdf) può essere scaricato qui, mentre la registrazione audio dell’incontro si può acquistare qui. Un ascolto o una lettura che potrebbero riempire un momento di questi giorni.
Vi auguro un sereno Natale

mym

-Mail del giorno 12 dicembre 2009:
Buongiorno,
Con questa mail pre natalizia, vi propongo un documento, scritto a quattro mani da Jiso Forzani e da me, dal titolo:
Quale buddhismo. Perché. Per chi. Una proposta europea
All’inizio di novembre Jiso è stato nominato Direttore del Centro Europeo del Soto Zen, con sede a Parigi. In quell’occasione abbiamo pensato di comporre un’analisi della situazione attuale del buddismo zen in Europa, un testo che costituisca una base di partenza non solo per il suo lavoro di coordinamento e di proposta ma per chiunque ne ritenga -in tutto o in parte- valide le visuali e le conclusioni. Mi scuso per la lunghezza del testo: si tratta di 5 cartelle e mezza, a spaziatura singola, ma dato il tema non è stato possibile essere ancora più stringati.
Alcuni lettori hanno postato qui i loro commenti sul testo.
Un saluto

mym

-Mail del giorno 6 dicembre 2009:
Buongiorno,
Questa è la prima “puntata” della nuova mail list “Notizie dalla Stella”, un notiziario periodico, a periodo variabile.
Come sapete, la Casa di Galgagnano ha chiuso, ha terminato la sua attività alla fine di aprile di quest’anno; il numero appena uscito della rivista “La Stella del Mattino, laboratorio per il dialogo religioso” è stato l’ultimo. Contemporaneamente padre Luciano ha fondato la nuova comunità Vangelo e Zen, a Desio, e vi si è trasferito. Il tutto in coincidenza con il passaggio della direzione della Stella del Mattino da Jiso Forzani a Yushin Marassi. Si può dire che la Stella si sia smaterializzata.
Gli unici segni di presenza pubblica sono il sito con il suo collegamento a Facebook ed ora questa mail. Solo apparenza, in un mondo virtuale, niente sostanza.
Ricevete questa mail perché il vostro indirizzo era nel database della Stella; se non la desiderate scusate l’intrusione e, per piacere, cancellatevi da soli seguendo le semplici istruzioni che trovate qui in fondo: un modo di scomparire molto semplice, e del tutto virtuale.
Un saluto.

mym

One Response to “NotiziedallaStella@: archivio”

  1. La Stella del Mattino » Sesso, zen e paideia Says:

    […] quale avevo allegato un breve scritto dal titolo Illuminazione? No, grazie. Il messaggio lo trovate nell’archivio della mailing […]

Se volete, lasciate un commento.

You must be logged in to post a comment.

Archivi